Bolivia

Arriva la notte e sorge la Luna piena, splendente nel cielo terso. La comunità intera è riunita in cerchio all’interno del wampiri. Siamo mezzi nudi. La temperatura è già molto alta e sudiamo tutti che è un piacere. La cerimonia di purificazione è condotta dallo Sciamano Adrien.
Prende il suo tempo per ognuno di noi. Seguendo il verso antiorario, si accovaccia infine di fronte a me. Mi chiama per nome, come se dovessi confermare di essere me stesso. Nella mano sinistra stringe una sigaretta di foglie di tabacco puro sminuzzato, l’ennesimo prodotto naturale del centro.
Soffia del fumo ai miei piedi, sui polsi, le mani e infine sul capo. Mi invita in quel momento a pensare alle cose che voglio eliminare dal mio corpo, dal mio essere integro. Agita un sonaglio fatto di gusci prima di spostarsi alla persona seduta alla mia destra. Bevo il waichuma, sa di vomito caldo.

Tratto da I Giocolieri delle Bolle di Sapone

Torna a tutti i luoghi