Km 16.424 – Corea del Sud

La città metropolitana di Seoul stupisce per l’inaspettato silenzio che avvolge la maggior parte dei suoi quartieri. Non è quello che ci si aspetta da un centro abitato di queste dimensioni. Le piste e le numerose aree verdi rendono la mobilità ciclistica e pedonale agile e alla portata di tutti. Attrezzature ginniche sono installate all’aria […]

Km 14.525 – Kirghizistan, Kazakistan

Passare dalle fredde e innevate praterie canadesi alle calde e secche temperature del centro Asia è uno shock che con sorpresa supero abbastanza velocemente. A mio agio mi ritrovo a serpeggiare tra le macchine del traffico di Bishkek, nell’indifferenza generale degli automobilisti che certamente non si scandalizzano se qualche pedone irriverente ignora le strisce. La […]

Km 13.614 – Canada

In Montana, Stati Uniti, attraverso l’ultima catena montuosa da affrontare in questo continente, le Montagne Rocciose. Ad oriente della barriera si apre una vasta, piatta e al quanto desolata prateria. In questa area risiedono parte dei nativi americani, cacciati e confinati ai margini della società e dei confini statali. Esclusi come gli orsi che abitavano […]

Km 6954 – Stati Uniti, parte prima

Oltrepassare il confine tra Messico e Stati Uniti è come varcare il tendone che separa le quinte dal palcoscenico. Là dietro tutto è in confusione, ammassato, piacevolmente caotico. Il traffico fa impazzire, i rumori non danno tregua e l’aria è carica di smog. Sul palco invece silenzio, regolarità, portamento e presentazione. Gli automobilisti rispettano i […]

Km 1345 – El Salvador, Honduras, Guatemala

Le terre latino americane custodiscino elementi peculiari che le rendono ogni volta inconfondibili. Appena atterro a San Salvador è palpabile l’umidità dell’aria, carica del verde ostentato di una natura potente e predominante. Autoveicoli di ogni genere procedono grazie all’aiuto della mano divina, sfilano davanti a costruzioni prive di intonaco o per lo più tinteggiate a […]

km 0

Se si vuole musica, è meglio farsela da soli che ascoltare le programmazioni radiofoniche. Se si vuole cibo salutare, forse è meglio coltivarselo dietro casa. Se si vuole una sana informazione, meglio non accendere la televisione. Allo stesso modo, se si vuole un vivere migliore bisogna andare a cercarselo, perché di certo non saranno le […]